ITALIANOENGLISH
0331 502909
info@centroessedi.it
IN EVIDENZA
Pesistica I Nostri Campioni

Essedi è sempre stata operativa nell'ambito sportivo, soprattutto con i giovani.Questa sezione è dedicata proprio a loro, persone che hanno ottenuto grandi soddisfazioni, anche in ambito nazionale grazie alla loro grinta, alla loro tenancia e all'aiu ...
IN EVIDENZA
Vuoi essere sempre aggiornato ?

Il sito CENTRO ESSEDI offre un servizio di NEWSLETTER informativa. Iscriviti subito alla MAILING-LIST per ricevere aggiornamenti su novità, progetti e segnalazione di articoli ed eventi che potrebbero interessarti. ...
Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti Segnala ad un amico
TESTIMONIANZE DEI CLIENTI

"Sono la mamma di Elisa, 10 anni, bimba nata con amputazione dell’avambraccio destro, sotto il gomito. Purtroppo la “notizia” mi è giunta dopo il parto, poiché tale malformazione non era stata diagnosticata durante la gravidanza. All’età di 8 mesi abbiamo deciso di farle provare la prima protesi estetica. Certamente poteva “gattonare”, giocare, afferrare una palla anche senza di essa, ma, indossandola, tutti i suoi movimenti sono diventati più simmetrici, a volte goffi, ma tutti svolti con maggiore equilibrio (e, perché no, niente più maniche di maglie e maglioni tagliate o risvoltate!). Col passare del tempo, ha iniziato a scegliere lei stessa in quali momenti indossare la protesi e quando invece toglierla, arrivando ad usarla senza problemi anche per 10 ore al giorno. La usa per scavare buche sulla spiaggia, o per sfidare suo fratello nella neve ghiacciata senza guanto, per aprire gusci di noci con colpi decisi, senza disdegnare uno smalto sulle “unghie”, magari fosforescente………..E a scuola? Beh, superate la curiosità iniziale dei compagni e qualche lacrima,  è riuscita a crearsi un bel gruppo di amiche affiatate, e i maschi che a volte la prendono in giro, hanno capito che una protesi può essere anche molto dolorosa (…se presa in testa!). Grazie, Diana! Anna"

--------------------------------------------------------------------

"Ciao. Mi chiamo Cristina e ho 21 anni. Ho studiato ragioneria e ora sono impiegata in un ufficio di Coldiretti. Ovviamente i miei primi mesi di vita non sono stati facili per i miei genitori, che si sono trovati ad affrontare qualcosa di inaspettato e apparentemente incomprensibile: hanno cercato di informarsi, anche attraverso l’aiuto di altre famiglie, per sapere di qualche centro specializzato per malformazioni agli arti, così hanno conosciuto Diana. Adesso posso dire che il modo migliore per vivere questa mia “diversità” è vivere la vita di tutti i giorni come una ragazza normale tra persone normali, perché per sentirmi me stessa a me basta mettermi la protesi ed essere io. Grazie al sempre presente sostegno della mia fantastica famiglia, da tre anni anche al mio meraviglioso Gianluca, non mi limito in nessuna attività (se non per pigrizia!).  Mi piace andare in palestra, nuotare, andare in bicicletta e guidare la mia macchina. Quando ero più piccola ho partecipato a diversi campi scuola in montagna e per due anni ho anche fatto l’animatrice ai bambini che frequentavano il campo estivo del mio paese.Sono convinta che il fatto di avere una mancanza sia una cosa più preoccupante e angosciante per gli altri che per me stessa. Crescendo nella mia convinzione e con la mia testardaggine, sono convinta che tutto questo mi abbia fortificata, facendomi rendere conto di quanto sia bella e piena la vita anche senza una mano. Sovente ancora adesso mi trovo ad affrontare situazioni dove devo spiegare la mancanza del mio braccio sinistro, e vi posso assicurare che il mio unico problema, tante volte, è cerare di far capire agli altri che per me non è un problema! Un abbraccio a tutti, Cristina"


Immagini correlate


Documenti correlati

Articolo di RAGGIUNGERE su ElisaArticolo di RAGGIUNGERE su Elisa
Centro Ortopedico Essedi
VIA POMINI 92, 21050 MARNATE (VA) - P.IVA: 02521320123

I curatori del presente testo informano che le notizie fornite hanno scopo informativo e non intendono divulgare alcun tipo di consulenza medica. In nessun caso chi legge dovrà prendere decisioni solamente sulla base delle informazioni fornite; è quindi assolutamente necessario rivolgersi tempestivamente ad uno specialista che abbia familiarità con la patologia per prendere le decisioni più appropriate. Privacy Policy